IASM - Istituto Abruzzese di Storia Musicale

Recent News

Lo IASM per il G8

L’Istituto Abruzzese di Storia Musicale è stato invitato a partecipare  alla mostra “L’Aquila bella mai non po’ perire”, inaugurata l’8 luglio scorso a Coppito nella Scuola Sottufficiali della Guardia di Finanza in occasione del Vertice.

L’evento, realizzato dalla società Comunicare Organizzando, ha portato all’attenzione del pubblico alcune delle principali opere d’arte della storia aquilana, recuperate da musei, chiese e collezioni private all’indomani del devastante terremoto del 6 aprile scorso. Attraverso quattro sezioni, la mostra presenta circa ottanta opere tra olii, tempere, sculture in legno, in pietra, in terracotta, documenti antichi, mappe, fotografie, pannelli, filmati, che testimoniano il percorso dell’arte aquilana, le sue peculiarità, i capolavori che sono rimasti intatti all’indomani del terremoto e alcuni esempi di opere d’arte che verranno restaurati “in diretta” sotto gli occhi del visitatore. Il cammino espositivo si conclude con una sezione dedicata alla “lista” dei 44 monumenti da salvare voluta dal Presidente del Consiglio.

Il Contributo dello IASM è consistito nella realizzazione della colonna sonora, per la quale sono state scelte musiche di autori aquilani e abruzzesi (Marco dall’Aquila, Antonio Zacara da Teramo, Serafino de’ Ciminelli e un Anonimo aquilano del ‘400). Delle stesse opere lo IASM ha realizzato un CD, allegato al catalogo della mostra edito da Gangemi.

Archivio Novità
Editoria e Discografia
Book Cover: Verdi aneddotico

Verdi aneddotico

EnglishFrenchGermanItalianSpanish